Animali i veri superheroi

Gli anmali possono fare tutto - poiché possono rappresentare tutti i supereroi.

 

Scopri il superpotere degli animali! L’Uomo Ragno e i suoi amici possono andare a nascondersi...

Il pipistrello

emette suoni così acuti da non poter essere percepiti dall’orecchio umano. Ascoltando l’eco del suono che rimbalza sugli oggetti, riesce a localizzare l’ostacolo più vicino o la preda.

Il ragno

fila una seta che, rispetto al suo peso, risulta quattro volte più robusta dell’acciaio. Quindi un ragno può calarsi lungo il suo filo e tessere una tela di dimensioni enormi senza che questa si strappi. Come l’Uomo Ragno, ma meglio!

Il gatto

ha un senso dell’equilibrio straordinario. La sua arma segreta è la coda, con la quale controbilancia il proprio peso. Catwoman ha imitato molte delle virtù del gatto, ma il fantasmagorico udito felino non può essere copiato!

Il falcone pellegrino

èl’uccello più veloce del mondo. In picchiata, si fionda nel vuoto a oltre 200 km/h. Le sue prede sono animali in movimento, esclusivamente uccelli in volo!

Il pesce elefante

ha un organo sensoriale elettrico in grado di sviluppare un campo elettrico attorno a sé che gli permette di orientarsi anche in acque torbide.

Aderire come un gecko

È forse Spiderman con una lunga coda? No, è un geco! Nessun altro vertebrato riesce ad arrampicarsi così facilmente sui muri. «Anch’io sono un bravo arrampicatore, anche se non proprio sulle pareti verticali», pensa tra sé e sé Tobi. I Lilibiggs oggi ti spiegano il segreto del geco.

Piuttosto attraente questo gecko...

Per potersi arrampicare sulle pareti come Spiderman, anche il geco ha bisogno di piccoli strumenti ausiliari. I suoi polpastrelli sono muniti di miliardi di finissime setole disposte su lamelle adesive. Questi microscopici peli si sfrangiano a loro volta in centinaia di ramificazioni caricate di elettricità. Tutte queste deboli attrazioni sono distribuite, e quindi moltiplicate, dando luogo a una megaforza di attrazione. Che basta per permettere al geco, con il suo peso minimo, di camminare agilmente su pareti, soffitti e persino vetri.

Un giorno la uhu si chiamerà gecko?

I polpastrelli del geco sono un esempio da copiare per molti ricercatori. Così, in un futuro nemmeno troppo lontano, potremmo assistere al lancio sul mercato del primo adesivo ispirato alla tecnica del geco. Si tratterebbe di un adesivo a secco in nastro con una forza adesiva cento volte superiore agli altri prodotti, ma facilissimo da staccare. Questi nastri adesivi potrebbero quindi essere riutilizzati migliaia di volte, gecogeniale vero?! In ogni caso, i nastri adesivi geco potranno forse sostituire gli adesivi magnetici o le ventose, ma certamente non la colla universale Uhu!!!

 

Anche altri bambini lo hanno trovato interessante

Clicca sulla galleria

Giochi al contrario: quale suona più divertente?